altavillaMIlicia.com
Dove Dormire
Dove Mangiare
Come Muoversi
Servizi
Sezioni
Cerca news
Ultime Gallery
  • Confraternita Maria SS Lauretana
    Confraternita Maria SS Lauretana
  • Presepe vivente 2018
    Presepe vivente 2018
  • Festa Madonna della Milicia 2018: Vescovo Lorefice rende omaggio al Quadro (06/09/2018)
    Festa Madonna della Milicia 2018
  • Festa Patronale 2018: Benedizione del legname, 29-08-2018
    Festa Patronale 2018: Benedizione del legname, 29-08-2018
Altre Gallery
  • Inaugurazione nuova collocazione Monumento ai caduti 29-10-2013
    Inaugurazione nuova collocazione Monumento ai caduti 29-10-2013
  • Festa San Pietro 2011: Distribuzione della Chiave Guinness
    Festa San Pietro 2011
  • Presentazione libro I Cari Luoghi della identità e della memoria: Altavilla Milicia-Ventimiglia con il Sindaco Camarda
    Presentazione del libro: I Cari Luoghi della identità e della memoria: Altavilla Milicia
  • Qui si fanno miracoli - presentazione libro di Padre Bucaro
    Qui si fanno miracoli - presentazione libro di Padre Bucaro
10 Mar 2008

Intervista e foto sulla mostra della ceramica

Attualità

Intervista di Achille Scaravalle a Donna Franca Guagliardo sulla Mostra "Dalla Terracotta alla Ceramica e dintorni" il 09/03/2008.

Ci spieghi un po˛ la motivazione e la finalitÓ della mostra?
Questa mostra Ŕ stata volta sopratutto in questa giornata, che era la festa della donna l'8 marzo,  proprio per voler dire e per volere un p˛ illustrare il lavoro della donna, la capacitÓ di questa donna di sapersi re-inventare e di rimodellare, diciamo, magari un po˛ in tutti i campi.
Proprio questa grande forza femminile, che il mondo ha e che a volte magari non Ŕ molto presa in considerazione.
Il mio motivo, in questa giornata, Ŕ stato questo. Poi vivo in Altavilla dovŔ un paese che era prevalentemente agricolo e quindi non si Ŕ sviluppato in molti campi, il lavoro non si Ŕ sviluppato tranne che l'espansione edilizia, che un po˛ ha divorato tutto ci˛ che avevamo di particolare di monumentale e di antico.
Quindi ho voluto creare proprio un nuovo lavoro, quello del ceramista. Il ceramista che ad Altavilla non Ŕ mai esistito, ne il ceramista ne la ceramica. Sono stata la prima persona ad aver inserito la ceramica ad Altavilla Milicia, vista propria come ceramica decorativa.
Mi sento, veramente, responsabile di avere portato la ceramica ad Altavilla Milicia e vorrei fare molto di pi¨.
Ho creato un souvenir perchŔ abbiamo un Santuario e tutto si dovrebbe aggirare attorno al Santuario ma ancora mi pare che non sia proprio cosý.
╚ dieci anni che lo ripeta, per˛ dieci anni che ancora nessuno Ŕ forse non grido abbastanza fortemente per essere ascoltata.
In altri posti tutto si aggira attorno al Santuario, noi non abbiamo capito che la Madonna ci ha fatto il miracolo venendo qua, aspettiamo ancora la manna, e che penso proprio che non arriverÓ.


L'Artista Donna Franca Guagliardo


Ho creato il souvenir che tornando ad Altavilla i nostri emigrati che sono in America, perchŔ questi souvenir sono proprio dedicati a loro, tornando ad Altavilla possono portarsi un pezzetto del loro paese magari in un'immagine o in un piatto, e possono fare vedere hai loro figli come Ŕ cambiato il loro paese. Non Ŕ come tanto tempo fa, perchŔ c'Ŕ gente che Ŕ andata via 60 anni fa e non Ŕ pi¨ tornata. Questi souvenir sono dedicati ai nostri emigrati in america.
Mi sto impegnando molto ad Altavilla perchŔ sento il bisogno di poter far qualcosa per questo paese, faccio quello che posso e quello che so fare, ognuno di noi in una comunitÓ dovrebbe donare quello che possiede. Io sono convinta che l'essere umano sia possessore di grande capacitÓ, di grande inventiva. Fortunatamente un po˛ di donne ci stiamo movendo in questo senso e penso che Ŕ l'altra volta una persona mi ha detto, facendoci vedere la brochure, che quando le cose le fanno le donne la differenza si vede.
Questo mi Ŕ stato molto di aiuto, a volte basta una semplice parola per risollevarsi, perchŔ la donna lavora tanto, lavora in casa, lavora con i figli, lavora con il lavoro fuori casa.
Molte donne ci stiamo impegnando proprio per potere cambiare qualcosa, soprattutto in questo paese che si dovrebbe un po˛ cambiare la mentalitÓ, la mentalitÓ un po˛ chiusa, sento sempre ripetere le stesse cose, le stesse frasi anche da ragazzi giovani, magari universitari.
Quindi, suppongo, con una cultura un tantino elevata rispetto a quello di tempo fa.
Per˛ devo riconoscere che questo salto di qualitÓ non riusciamo a farlo. Io ho dieci anni che lavoro per Altavilla e ne vado fiera e continuerÓ a farlo fino a quando avrÓ la forza di farlo, perchŔ mi piace vivere nel mondo in modo impegnata, ormai i miei ragazzi sono grandi e si stanno creando la loro vita e quindi ho tempo da dedicare al mio paese.
Spero presto che tutti possiamo fare qualcosa che nelle comunitÓ quando si vive bene si vive bene tutti.
Questo Ŕ il mio augurio per Altavilla finchŔ ognuno di noi posso dare quello che possiede e sicuramente Ŕ tanto.

Come Ŕ stata la partecipazione e l'impressione della gente?
La partecipazione Ŕ stata ottima direi, anche l'impressione della gente Ŕ stata veramente per me una grande manifestazione sia di partecipazione che di affetto da parte di chi collaboro, con la F.I.D.A.P.A., da parte degli amministratori. Ho riconosciuto in questi momenti sappiamo essere presente che Ŕ la qualitÓ che abbiamo un po˛ nascosti li tiriamo fuori e cerchiamo proprio di condividere ci˛ che Ŕ stato fatto con tanto lavoro e tanto impegno.

Il prossimo progetto?
Il prossimo progetto non Ŕ soltanto mio Ŕ stato strutturato io sono presidente di una associazione "Le mimose" che Ŕ una Associazione esclusivamente femminile per˛ che non funziona solo al femminile, facciamo delle cose che riguardano il sociale, abbiamo agito nelle scuole, facciamo mostre, organizziamo gli stand al Belvedere, cerchiamo di rendere questo piccolo paesino molto attivo.
Io sono il Presidente dell'Associazione e un po˛ la mente, perchŔ i progetti escono fuori dal mio "cervelletto" cosý monello avvolte che riesce a sorprendermi.
Il prossimo progetto sarÓ "Mediterraneo tour" che Ŕ una esposizione di quadri che riguardono il Mediterraneo, delle pitture Mediterranei. Saranno esposte per la prima volta al Belvedere di Altavilla Milicia contiamo di farlo a  fine di Maggio.
Ogni partecipate pu˛ partecipare da 1 a 3 opere. Queste pitture saranno numerate e il passante Ŕ giudice di queste opere, sarÓ il passante, li voterÓ e a fine tour Ŕ il tour si estendere a Termini Imprese, a Cefal' e in qualche altra zona ancora da stabilire.
SarÓ estesa in altri luoghi, vuole essere una protesta culturale, perchŔ le nostre piazze sono invase da persone che stanno prendendo tutti i nostri spazi e quindi la cultura della Sicilia si sta un po˛ ammalando, anche la cultura di grande sofferenza per il nostro paese, dove non riusciamo pi¨ a riconoscerci: soffre. E quindi noi abbiamo voluto fare questo momento di protesta culturale facendo delle opere esclusivamente che riguardano i nostri luoghi della Sicilia, perchŔ vogliamo ancora dire che ci siamo. Molti comprano etnico un momento difficile per il paese perchŔ accadono troppe cose tutte assieme, l'artista li vive in maniera particolare, li percepisce molto prima di altri e sente un po˛ il bisogno di mostrarsi in maniera sua, proprio per com'Ŕ, e quindi questa manifestazione e voluta proprio per questi motivi.
Speriamo proprio che possiamo condurla come noi desideriamo e lanciare il messaggio che vuole essere

Data: 10/03/2008
Pagina: https:/www.altavillamilicia.com/newsDet.asp?idNews=240&t=intervista-e-foto-sulla-mostra-della-ceramica
  • invia
  • facebook