altavillaMIlicia.com
Dove Dormire
Dove Mangiare
Come Muoversi
Servizi
Sezioni
Cerca news
Ultime Gallery
  • Confraternita Maria SS Lauretana
    Confraternita Maria SS Lauretana
  • Presepe vivente 2018
    Presepe vivente 2018
  • Festa Madonna della Milicia 2018 (08/09/2018)
    Festa Madonna della Milicia 2018
  • Festa Patronale 2018: Benedizione del legname, 29-08-2018
    Festa Patronale 2018: Benedizione del legname, 29-08-2018
Altre Gallery
  • Altavilla July Games 2013 - Corsa ad ostacoli
    Altavilla July Games 2013 - Corsa ad ostacoli
  • Presepe vivente 2015
    Presepe vivente 2015
  • Archinuè in concerto
    Concerto degli Archinu 2005
  • Statua 50 ann. Sacerdozio don Scordato
    Statua 50 ann. Sacerdozio don Scordato 2012
5 Nov 2018

Il figlio del boss di Altavilla Milicia si pente

Cronaca

Trema il clan mafioso di Altavilla Milicia. Andrea Lombardo, figlio del boss Francesco, ha deciso di collaborare con la giustizia. La notizia è riportata in un articolo di Riccardo Arena sul Giornale di Sicilia del 31 ottobre 2018.

Condannato insieme con il padre nei processi Argo e Reset a pene pesanti, ai familiari di Lombardo i carabinieri del comando provinciale di Bagheria - da anni impegnati nelle indagini sulla cosca che fa capo al mandamento di Bagheria - hanno offerto protezione.

Subito dopo il suo "pentimento" una delle prime cose che ha fatto Andrea Lombardo, 36 anni, il figlio del boss Francesco Lombardo,  è stata quella di "inguaiare" il padre per l'omicidio di Vincenzo Urso. Ammettendo dei fatti che agli inquirenti appaiono molto attendibili e che sono stati riscontrati.

Francesco e Andrea Lombardo sono attualmente detenuti. Il boss, 62enne, è in carcere per scontare una condanna per mafia a 12 anni e 8 mesi. Nel 2013 fu arrestato nell'ambito dell'operazione antimafia Argo. E lo scorso mese di maggio i suoi beni - per un valore di due milioni di euro - sono stati sequestrati dai carabinieri. Sigilli ai bar Madonna della Milicia ex Bellevue, il 35% della società Turismo Italia srl, un fabbricato, un edificio in costruzione, un'abitazione e tre appezzamenti di terreno. La possibilità di un imminente confisca di questi beni potrebbe essere un altro degli elementi che hanno portato Andrea Lombardo a decidere di collaborare con la giustizia.

Padre e figlio sono anche accusati di essere i mandanti dell’omicidio di Vincenzo Urso. I carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di entrambi, ritenuti responsabili dell’uccisione del giovane imprenditore Vincenzo Urso avvenuta nella notte tra il 24 e 25 ottobre 2009, quando fu freddato vicino alla sua abitazione di Altavilla Milicia con diversi colpi di pistola.

Data: 05/11/2018 09:25:11
Pagina: https:/www.altavillamilicia.com/newsDet.asp?idNews=1841&t=il-figlio-del-boss-di-altavilla-milicia-si-pente
  • invia
  • facebook