altavillaMIlicia.com
Dove Dormire
Dove Mangiare
Come Muoversi
Servizi
Sezioni
Cerca news
Ultime Gallery
  • Festa Madonna della Milicia 2018: Varietà Show duetto imitatori di Celentano e Morandi (09/09/2018)
    Festa Madonna della Milicia 2018
  • Festa Patronale 2018: Benedizione del legname, 29-08-2018
    Festa Patronale 2018: Benedizione del legname, 29-08-2018
  • Summer Fest 2018
    Summer Fest 2018
  • Street Beer & Food Fest 2018
    Street Beer & Food Fest 2018
Altre Gallery
  • I rosanero con gli studenti di Altavilla Milicia 2010
    I rosanero con gli studenti di Altavilla Milicia 2010
  • 4° Giornata della legalità 2012: intervento di Renato Campisi, Ass. Mafia Contro, durante il consiglio comunale aperto
    4° Giornata della legalità 2012 Consiglio Comunale Aperto
  • Altavilla July Games 2013 - Cerimonia di premiazione
    Altavilla July Games 2013 - Cerimonia di premiazione
  • Mostra Dalla Terracotta alla Ceramica e dintorni...
    Mostra Dalla Terracotta alla Ceramica e dintorni 2008
18 Set 2018

In migliaia alla 395ima edizione della Festa della Madonna della Milicia

Eventi

Da una settimana si è conclusa la 395ima edizione della Festa patronale di Altavilla Milicia. Una festa che si è svolta in cinque giorni su proposta del Comitato Festeggiamenti in occasione del ventennale dalla sua fondazione.

Era il 28 ottobre 1998 quando nei locali della Parrocchia Madonna della Milicia veniva stipulato l’atto di costituzione del Comitato Festeggiamenti, seconde le clausole e le modalità convenzionalmente stabilite tra l’allora Parroco don Liborio Scordato e il Presidente appena nominato dott. Giovanni Giovenco.

In questi anni il Comitato Festeggiamenti si è occupato della parte organizzativa e degli oneri dei costi per la realizzazione della Festa in onore della Madonna della Milicia. Infatti è il Comitato che si occupa di tutto quello che ruota attorno alle celebrazioni religiose: dalle luminarie, le bande musicali, i tamburinari, i gruppi folkloristici, spettacoli di musica e di intrattenimento di ogni genere. Si occupa anche della famosa “vulata ri l’ancili” che si svolgono durante la Solenne Processione del Quadro della Madonna della Milicia e del monumentale Carro Trionfale trainato dai buoi. Oltre alla pratiche per ottenere i vari permessi e autorizzazioni e l’assicurazione delle persone che partecipano durante la festa.

Il Comitato ha anche provveduto a dare una maggiore rilevanza alla Festa de la Milicia grazie all’iscrizione della Festa nel REIS - Registro delle Eredità Immateriali della Regione Sicilia – Catalogata come Patrimonio Culturale della Regione Siciliana - Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana - Dipartimento dei Beni Culturali, definite dall’UNESCO “Intangible Cultural Heritage”, cioè “l’insieme delle pratiche, rappresentazioni, espressioni, conoscenze e tecniche - nella forma di strumenti, oggetti, artefatti e luoghi ad essi associati - che le comunità riconoscono come parte del loro patrimonio culturale”. Grazie a questo importante riconoscimento il Comitato è diventato ente permanente che beneficia del 5x1000. Grazie all’iscrizione della Festa al REIS il Comitato ha ristabilito una antica tradizione interrotta circa cento anni fa la "nisciuta du lignami di u carru" che si svolge all’apertura dei festeggiamenti (29 agosto).

Come dicevamo la festa è stata allungata a cinque giorni ed è stato deciso di spostare la “scinnuta ru carru” e i fuochi d’artifici per domenica 9 settembre, invece dell’otto. Questa scelta è stata azzeccata, sia a livello organizzativa che qualitativo. Mentre negli anni passati questi due momenti sono stati vissuti con stanchezza e frettolosità, domenica questi momenti sono stati gustati a pieno e la risposta della gente non è mancata. La partecipazione delle gente quest’anno è stato incredibile. L’affluenza di sabato durante la Solenne Processione del Quadro e nel pomeriggio di domenica durante la discesa del Carro Trionfale  è stata massiccia, l’intera via Loreto era strapiena di persone. Un vero successo di pubblico.

Ovviamente protagonista della Festa rimane la Vergine Maria rappresentate sul Quadro del Santuario Mariano Diocesano Madonna della Milicia. Un fiume di gente da tutta la Sicilia è venuta a onorarla e a pregarla. È stato impressionante la fila di devoti, che sabato a mezzanotte, aspettavano per poter portare la loro preghiera davanti al Quadro o anche solo per toccarlo. La Solenne Processione, con le sue “vulate”, è uno dei momenti più suggestivi. A guidare la processione il Parroco don Salvo Priola, che fino al Palazzo Municipale è stato accompagnato dal Vescovo di Palermo, Corrado Lorefice. Il vescovo durante il tragitto ha voluto salutare personalmente la gente che incontrava e in particolare i più deboli. È stato commovente il momento in cui, dalla Casa Comunale,  il Vescovo parlando di Maria come Madre e ricordando la propria gli è scappata di piangere.

Quest’anno presenti anche una cinquantina di altavillesi che vivono a Chicago. Il legame con gli altavillesi emigrati negli Stati Uniti è stato un tema importante quest’anno. Era prevista una fitta delegazione altavillese che assieme al Parroco Priola dovevano andare a Chicago a partecipare ai festeggiamenti in onore di Maria SS Lauretana a Niles. Però il Parroco, e molti fedeli che volevano seguirlo, hanno dovuto rinunciare a causa dell’incarico che don Priola ha ricevuto dall’Arcivescovo di Palermo, come responsabile dell’organizzazione del viaggio di Papa Francesco a Palermo. Il Sindaco Virga è comunque andato a trovare gli emigrati altavillese e tornato con una buona delegazione di Chicago giusto in tempo per partecipare alla Festa Altavillese di quest’anno. Sia il Parroco (durante la Santa Messa Solenne), il Vescovo di Palermo e il Vice Sindaco Lo Bosco (dal Carro Trionfale – leggi messaggio) hanno voluto salutare gli emigrati altavillese degli Stati Uniti.

Nel complesso tra i riti religiosi e i momenti di musica e di folklore è stata una bella Festa, certo alcune cose non sono funzionate a dovere. Per esempio non è possibile che una festa di questa portata venga affidata a quattro vigili urbani e dieci carabinieri. Se il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica ha indicato la Festa di Altavilla Milicia come evento ad alto rischio non si capisce come mai migliaia di gente venga affidata a pochissime militari. Poi non ci dobbiamo stupire se durante la “secunna acchianata ru carru” un auto si trova dietro al carro quasi ad abbagliarlo per farlo scansare o se durante la Processione del Quadro due auto percorrono via Loreto, in mezzo la folla, a una decine di metri dalle autorità civili e il Vescovo.

Si sono mostrati un pò agitati alcuni componenti dei portatori della vara durante la processione che hanno rischiato più di una volta di scacciare la folla.

La festa si è conclusa domenica nove con la discesa del carro, lo spettacolo di varietà e i fuochi d’artificio. Come negli anni passati il Carro Trionfale ha sostato su piazza Belvedere e da ieri è in fase di smantellamento.

Data: 18/09/2018 17:12:27
Pagina: https:/www.altavillamilicia.com/newsDet.asp?idNews=1830&t=in-migliaia-alla-395ima-edizione-della-festa-della-madonna-della-milicia
  • invia
  • facebook