altavillaMIlicia.com
Dove Dormire
Dove Mangiare
Come Muoversi
Servizi
Sezioni
Cerca news
Ultime Gallery
  • Confraternita Maria SS Lauretana
    Confraternita Maria SS Lauretana
  • Presepe vivente 2018
    Presepe vivente 2018
  • Festa Madonna della Milicia 2018: Omaggio floreale alla Madonna dai Vigili del Fuoco - Comando Provinciale di Palermo (0
    Festa Madonna della Milicia 2018
  • Festa Patronale 2018: Benedizione del legname, 29-08-2018
    Festa Patronale 2018: Benedizione del legname, 29-08-2018
Altre Gallery
  • Premio al pittore-scultore altavillese Angelo Fioretto 2012
    Premio al pittore-scultore altavillese Angelo Fioretto 2012
  • Raduno di auto e moto d'epoca 2011
    Raduno di auto e moto d'epoca 2011
  • Festa Madonna della Milicia 2011: bancarelle
    Festa Madonna della Milicia 2011
  • Intervento del Prof. Vito Lo Monaco, Presidente del Centro Studi Pio La Torre
    5° Giornata della legalità 2013 Consiglio Comunale Aperto
4 Apr 2013

Arrestati dai carabinieri dopo un colpo (2000)

Ritorno al passato

Almeno due dei componenti della "banda delle coppiette" sono stati colti con le mani nel sacco dopo l'ennesimo colpo ai danni di due fidanzatini che si erano appartati sul lungomare di Altavilla Milicia.

I carabinieri di Bagheria, appostati in zona dopo le numerose denunce delle ultime settimane, alle undici di domenica sera, hanno intercettato una Saab 900 con a bordo due giovani che avevano appena rapinato una coppia appartata in auto nei pressi del Lido Sporting di Altavilla, facendosi consegnare soldi, gioielli e telefonino. Al termine di un lungo inseguimento, i carabinieri sono riusciti a bloccare l'auto dei rapinatori sul lungomare di Ficarazzi. A bordo della macchina è stata ritrovata la refurtiva e una pistola giocattolo modificata e quindi in grado di sparare. Le manette sono scattate per Giovanni Mannino, 24 anni, di Casteldaccia, e per Daniele Fazio, 18 anni, di Santa Flavia. La tecnica usata dalla banda delle coppiette era sempre la stessa: i rapinatori si avvicinavano a fari spenti all'autovettura delle vittime prescelte e, a viso coperto e sotto la minaccia di una pistola, si facevano consegnare soldi, gioielli e cellulari e portavano via anche le chiavi delle macchine per impedire ai derubati di dare subito l'allarme.

Da La Repubblica del 4 aprile 2000, pagina 7 della sezione di Palermo.

Data: 04/04/2013 12:22:11
Pagina: https:/www.altavillamilicia.com/newsDet.asp?idNews=1124&t=arrestati-dai-carabinieri-dopo-un-colpo-2000-
  • invia
  • facebook